mercoledì, marzo 11

Raccomandazioni letterarie


Dopo l'inchiesta sulla lettura fatta agli alunni dell'Intermedio,
ci sono davvero proposte interessanti.

Eccovi l'elenco delle letture consigliate dai vostri compagni/e,

BUONA LETTURA!

  • Seta, di Alessandro Baricco: un libro piuttosto corto, ma bello e poetico.
  • ­ La calle de la Judería, Martínez de Lezea: forse perche sono di Vitoria, ma con questo libro posso immaginare che sono lì, nella Vitoria del 500, non sono i personagi lo più importante per me, sono i luoghi, gli edifici, le strade...
  • ­ Il piccolo principe, Antoine de Saint-Exupéry: è un libro da leggere qualsiasi sia la età del lettore, semplicemente é un libro meraviglioso.
  • ­ Nefertiti, Nick Drake: è un romanzo storico sulla regina Nefertiti che spiega molto bene l´epoca.
  • ­ Firmino. Avventure di un parassita metropolitano, Sam Savage: e in questo momento devo citare Valeria Parrella: "Firmino racconta di tutti noi il giorno in cui abbiamo scoperto che con un libro potevamo inventare la nostra vita".
  • ­ Vorrei che da qualche parte ci fosse qualcuno ad aspettarmi, Anna Gavalda: il libro è composto di piccole storie che parlano di persone, vite con mancanza di amore nei diversi sensi. Altri elementi positivi sono il fatto di essere scritto in Italiano e che non è difficile da capire!
  • ­ I pilastri della terra, Ken Follet: meravigliosa descrizione dello scuro Medioevo.
  • ­ I Maia, Eça De Queiros: ma soltanto se vi piace il romanzo realista. É la storia di questa famiglia portoghesa e non voglio dirvi di piú…
  • Il bambino con il pigiama a righe, John Boyne: è carino e si legge in un giorno.
  • L'eleganza del riccio, Muriel Brabery: dovete leggerlo senza fretta dato che è pieno di riflessioni profonde. È una storia commovente e con un umore molto intelligente. Tratta il tema della solitudine in cui vivono tantissime persone senza c'entrare niente la loro età, sesso o condizione sociale.
  • Tokio Blues, Haruki Murakami, ma siccome lo sto ancora leggendo non dovrei... Così la mia scelta sará Si te comes un limón sin hacer muecas (in italiano il titolo è Al limone), Sergi Pàmies: venti racconti piccoli che faranno esprimere un sorriso di sicuro.
  • La cattedrale del mare, Ildefonso Falcones: la storia della costruzione della chiesa di S. Maria del Mare a Barcellona nel medioevo, la vita del bambino che lavora nella costruzione e diventa un adulto importante e molto buono di Barcellona, le storie di amore che emergono.
  • Fortunata y Jacinta, Benito Pérez Galdós: un classico, lo so, ma veramente carino. Tutto quello che si descrive appare alla mente con grande forza, con realtà inusitata.

2 commenti:

leti ha detto...

ho letto "L'eleganza del riccio" e mi è piaciuto molto. È buonissimo!

Merche ha detto...

Anch'io l'ho letto, ed è davvero uno di quei libri che leggi con piacere.